2010 Nessun allarme amianto

Nessun allarme amianto, le analisi lo confermano.

Paese, 11/10/2010

Come già anticipato nell'ultimo numero di Paese Vita Amministrativa, il Comune, dopo alcune incerte analisi effettuate per conto della ditta Terra secondo una metodologia tanto imprecisa quanto poco costosa, ha voluto vederci chiaro promuovendone altre sugli stessi materiali conferiti in discarica.
Le analisi commissionate all'ARPAV di Verona, centro di riferimento per l'amianto del Veneto, e pagate dall'Amministrazione comunale sui campioni di materiale prelevato alla presenza del nostro tecnico sui rifiuti depositati nel primo semestre di quest'anno nella discarica, hanno confermato l'assenza di amianto nel materiale stesso.

Analogo risultato, di zero fibre di amianto aerodisperso, è stato confermato dalle analisi atmosferiche effettuate con la metodologia SEM ben più precisa di quella MOCF fin qui usata che per il proprio limite di riconoscibilità delle fibre rileva tutto quanto abbia forma fibrosa a prescindere dal tipo di sostanza. E qui si desidera ricordare ancora una volta che la pericolosità delle fibre di amianto è legata UNICAMENTE alla loro inalazione.

Quindi il pericolo di amianto che strumentalmente e in modo allarmistico si va da qualche tempo diffondendo non è veritiero. Talune associazioni e loro esponenti con i propri volantini e proclami vogliono solo carpire la credulità popolare facilmente impressionabile da allarmi da loro stessi creati ad arte, citano dati parziali per incutere terrore e proporsi, falsamente, come tutori della pubblica incolumità. Costoro vogliono insinuare che le Istituzioni non hanno a cuore e non agiscono per la salute dei cittadini. Tuttavia, ed in palese contrasto con quanto stanno affermando, loro chiedono che vengano rimosse tonnellate di eternit che giacciono sepolte sotto metri di terra in discarica e la cui rimozione, quella sì, rischierebbe di sollevare e disperdere fibre in quantità pericolosa. Ma tant'è, secondo le loro precise finalità, è importante colpire l'immaginario collettivo, alla faccia di una responsabile valutazione dei rischi per la salute che una simile operazione comporterebbe. Le ricerche ed i puntuali controlli disposti dalla Amministrazione comunale e dalle altre Istituzioni sono gli unici veri e tangibili strumenti sui quali i cittadini possono contare per la propria salute ed incolumità e non alle grida, interessate, delle cassandre che violentano la nostra comunità con allarmi inesistenti.

L'Assessore Vigilio Piccolotto